Maurizio D'Ottavio e le sue creazioni

Di cosa ti occupi?

Sono orafo certificato, e da oltre vent'anni mi occupo di artigianato artistico, nello specifico di riproduzione di gioielli della tradizione popolare abruzzese. Ma eseguo anche lavori su commissione.

 

Hai dei dipendenti?

La mia bottega è stata sempre gestita solo da me. Penso alla produzione dei gioielli, alla gestione dell'attività e al rapporto con i clienti; non ho mai avuto dipendenti e non potrei permettermeli visti i costi e le problematiche che questo comporta a livello economico e gestionale.

 

Lavori con consulenti esterni o fai tutto da solo?

Cerco di gestire tutto da solo, non per mancanza di fiducia ma per problematiche legate ai costi. Un consulente non lavora gratis (giustamente).

 

Come è cambiata la tua attività nel passaggio tra l'era analogica e quella digitale? Cosa facevi prima?

Prima i veicoli principali della mia pubblicità erano il manifesto attaccato sui muri, il biglietto da visita e la brochure. Oggi invece basta un click e si arriva dappertutto: internet permette di arrivare in capo al mondo, ma io non ho un buon rapporto con il pc.

 

Come utilizzi il web?

Utilizzo alcuni Social. Pubblico il più possibile foto dei prodotti e fasi di lavorazioni su Facebook, Instagram e Twitter.

 

Da cosa dipende il successo di una piccola impresa?

Ora come ora il segreto è offrire un buon prodotto e dare un ottimo servizio al cliente.

 

Cosa fai nei momenti bassi?

Mi siedo, cerco di analizzare il momento e di tirar fuori nuove idee e nuovi prodotti.

 

Quali sono i tuoi prossimi obiettivi?

Momentaneamente l'unica cosa che mi porta via tempo e idee è il cercare di non chiudere l'attività aspettando che questo periodo passi in fretta.

 

Cosa consigli a chi vorrebbe aprire oggi un'attività come la tua?

L'unico consiglio che posso dare è di aprire ma pensare bene a quello che si sta facendo, valutando tutto, e soprattutto aprire senza l'idea di 'arricchirsi' nell'immediato. Ora è una guerra senza esclusione di colpi, con la grande distribuzione e gli immensi centri commerciali...

 

Uno sguardo al futuro

È dura guardare ad un futuro che non sia oltre al domani. Oggi si lavora e si vive giorno per giorno.

Maurizio D'Ottavio - Arte Orafa D'Ottavio - Chieti

HERO: VOCE ALLE IMPRESE


Scrivi commento

Commenti: 0